Edizione 2022

Torna il Circonauta Festival nel palcoscenico a cielo aperto del centro storico di Nardò, che ospiterà, nelle sue più belle piazze, il grande circo contemporaneo.

Il Festival, si assesta come il più rappresentativo per il sud Italia riguardo il Circo Contemporaneo, ed è anche  vetrina per assistere ad eventi esclusivi e prime nazionali favorendo anche la circuitazione e la diffusione degli spettacoli proposti.

Come di consueto, anche quest’anno il festival adotterà una tematica di sensibilizzazione sociale, sposando una causa.
Quest’anno l’edizione del Festival è #femminile, intende stimolare una riflessione sul tema della disparità di genere, decostruendo gli stereotipi di una società ancora impregnata di elementi patriarcali. Circonauta renderà omaggio alla forza delle donne e al valore aggiunto che esse donano al mondo in cui viviamo, con la loro forza, intraprendenza e sensibilità.

#Femminile perché il cartellone è prevalentemente femminile e tutte le attività che si svolgeranno durante la manifestazione celebreranno la femminilità sotto vari aspetti sempre legati al mondo del circo.

Circonauta, vuole sollevare l’attenzione sulla possibilità di realizzazione della donna al pari di qualsiasi genere, senza differenze ed in qualsiasi ambito, lavorativo e non, che sia madre o figlia, moglie o single.

 

Il Festival, che si pregia ogni anno di ospitare i migliori artisti della scena del Circo Contemporaneo, quest’anno vedrà brillare una delle artiste più stimate a livello mondiale: la clown Gardi Hutter, che terrà anche un imperdibile workshop durante le giornate del festival. Saranno presenti anche le acrobate spagnole della compagnia Faltan7 e le suggestioni aeree di Marta Finazzi, anche lei impegnata nei giorni del festival con un workshop sulle discipline aeree, la grande Teresa Bruno del Teatro C’Art, la surreale equilibrista Jorik, l’australiana clown Amelia, la dolcissima Camilla Pessi della Compagnia Baccalà. Imperdibili spettacoli tenuti in piedi da grandissime artiste!

Accanto a loro, numerose sono le attività dedicate all’universo #femminile e previste nel cartellone, ad iniziare dalla rassegna musicale, che vede la partecipazione delle frizzanti musiciste belghe ed anche un po’ gipsy Mamaliga Horkestar e il duo femminile Wunder Tandem. Imperdibile sarà la mostra fotografica dedicata alle “donne speciali” nella storia del circo, che celebrerà il percorso di affermazione ed emancipazione femminile nell’ambito di queste arti performative. Ed anche, i workshop di circo per adulti e bambini, il Mercatino del Palombaro, il percorso alla scoperta del territorio del parco di Portoselvaggio sulle orme di Renata Fonte, donna che ha sacrificato la sua vita per la difesa di quel territorio contro la speculazione mafiose, le proiezioni sul circo in collaborazione con Cinema del Reale. Spazio anche al Circo Sociale: un incontro di approfondimento a cura di Cirknos e del Centro per la Famiglia Il Melograno, in cui le discipline circensi sono presentate come tecniche al servizio del contrasto della marginalità sociale, della violenza e della discriminazione delle donne.

Inoltre, in collaborazione con Università degli Studi del Salento, presso le manifatture Knos di Lecce, si svolgerà il seminario “storia del clown- dialogo con Gardi Hutter” con la partecipazione di Leonardo Angelini, esperto di storia del circo contemporaneo. La partnership con FLIC- Scuola Nazionale del Circo di Torino, è una delle novità di questa VIII edizione: Circonauta sarà vetrina per alcune produzioni innovative e sperimentali della scuola, ospitandone gli allievi migliori.

Quest’anno Circonauta Festival invita il pubblico anche al Teatro Comunale di Nardò per assistere ad una produzione di TerramMare Teatro.

Viene riconfermato il giardino segreto del Circonauta che quest’anno diventa zona chillout e, anche, lunapark, e qui sarà possibile incontrare massaggiatori Shiatzu e Tay pronti a prendersi cura delle membra affaticate dei circonauti girovaghi; sarà possibile anche prendere un aperitivo ascoltando dell’ottima musica live, all’ora del tramonto, farsi leggere i tarocchi, come viere in un vero e proprio luna park.

 

Il Festival si svolgerà durante dieci indimenticabili giorni, durante i quali sarà possibile accedere ad alcuni spettacolo con l’acquisto di un biglietto, per altri l’accesso sarà gratuito.

Biglietto unico € 4 o € 6

Prevendite su Livetiket
mail: info@circonauta.it  
www.circonauta.it