Circonauta | AfroDiaulè
17448
post-template-default,single,single-post,postid-17448,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,side_area_uncovered_from_content,qode-theme-ver-13.6,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.5,vc_responsive

AfroDiaulè

AfroDiaulè

Il progetto “AfroDiaulè” di Elena Nel Mondo, Francesca Afro e Somieh nasce dall’idea di voler tornare alle radici della madre terra, sentire il corpo che diventa elemento, attraverso il movimento e la connessione con le percussioni, in un viaggio musicale unico nella cultura africana.

E’ l’unione di varie esperienze personali, un viaggio ritmico che passa dal Brasile, toccando l’Africa nera e immergendosi nelle culture del Kenya!

Danzando, cantando e suonando questo mondo, sono nati gli AFRODIAULÈ… Suoni ipnotici e balli sfrenati, danza mandingue, danze del West Africa e cori del samba afro-brasiliani saranno gli ingredienti base, fatto di colori e tamburi.

Musa ispiratrice è Elena Nel Mondo che da anni esplora il linguaggio del continente nero, quello dei corpi, della gestualità, della ritualità a suon di tamburi. Per sette anni ha studiato danze africane mandinke e danze afro-brasiliane nello stato di Bahia, Brasile, per poi approdare in Salento dove ha iniziato un’indagine indagine parallela con le danze popolari del sud, dalla pizzica alla tamurriata.

L’8 luglio nello spiazzo antistante al Chiostro in via Vittorio Emanuele II